La coltura idroponica e le sue specializzazioni, come l’acquaponica e il vertical farming, stanno mostrando risultati davvero sorprendenti nel settore agricolo. Una coltivazione verticale idroponica può rendere in 400 mq l’equivalente di 5 ettari di terreno coltivato in maniera tradizionale.

E con risultati eccellenti: ortaggi dall’aspetto rigoglioso e più ricchi in sali minerali rispetto a quelli coltivati tradizionalmente; il tutto senza l’impiego di antiparassitari chimici, grazie all’assenza di terreno, veicolatore per eccellenza dei piccoli organismi nocivi.

Alla maggior qualità dei prodotti e massimizzazione della resa, l’idroponica aggiunge inoltre il vantaggio di poter abbattere sia la stagionalità delle colture che il tradizionale riposo necessario ai terreni agricoli per rigenerarsi. Per 12 mesi all’anno infatti, con l’opportuna fertilizzazione dell’acqua di coltivazione ed un ambiente igro-termicamente controllato, la tecnica idroponica consente di coltivare non-stop 365  giorni l’anno, anche quelle varietà particolarmente delicate ed esigenti.

La FAO stima che entro il 2050 la popolazione mondiale raggiungerà probabilmente quasi i 10 miliardi di persone; questo incremento demografico farà aumentare la domanda di prodotti agricoli del 50% rispetto ai livelli attuali, intensificando così la pressione sulle risorse naturali già sotto sforzo. Idroponica e tecniche di coltivazione similari sembrano essere davvero la risposta al raggiungimento dell’obiettivo zero-hunger per il nostro pianeta.

– COLTURA IDROPONICA E VERTICAL FARMING –

Urbinati è pronta per questa nuova sfida: distributori di contenitori per idroponica, riempitori di terriccio, cubetti di torba pressata pronti per essere seminati e trasferiti sui pannelli flottanti; celle di germinazione, per uno sviluppo uniforme delle piantine prima del loro trasferimento, e trapiantatrici automatiche (in fase di sviluppo) per il trapianto diretto nei supporti in pvc gutters o similari.

Per maggiori informazioni, siamo a vostra completa disposizione: contattaci!

condividi:

Share on Facebook  Share on LinkedIn